CAPRAROLA

Set 25 2016

CAPRAROLA

Le origini di Caprarola risalgono al XI secolo. Durante il medioevo. Numerose furono le famiglie Feudatarie che si contesero la supremazia dell’antico feudo di Caprarola, dagli dagli Orsini ai prefetti di Vico ai conti d’ Anguillara nel 1370.  

Dal 1375 al 1440 fu sotto  l’egemonia della santa sede, fin quando  il feudo venne acquistato dal conte Everso dell’Anguillara fino al 1465, anno in cui il Pontefice Paolo II confiscò tutti i loro beni. Durante la fine del XV secolo iniziò lo sviluppo Caprarola sotto il governo del vicariato del Riario-Della Rovere a cui venne affidata. Il periodo di massimo spelndore risale al XVI secolo quando il cardinale Alessandro Farnese fu eletto Papa Paolo II. Nel 1530 iniziarono i lavori di costruzione del Palzzo Farnese. Si trattava di una delle tante dimore signorili che doveva avere caratteristiche difensive come era comune nelle dimore signorili del territorio laziale tra XV e XVI secolo. Il progetto commissionato dal Cardinale Alessandro Farnese venne inizialmente affidato ad Antonio da Sangallo. I lavori trovarono una battuta d’arresto nel 1546 a causa della morte si San Gallo. Sebbene nel 1547 il cantiere fu affidato al Vignola, i lavori ripresero solo nel 1559. Il Vignola modificò radicalmente il progetto originale: la costruzione, pur mantenendo la pianta pentagonale dell’originaria fortificazione, venne trasformata in un imponente palazzo rinascimentale, che divenne poi la residenza estiva del cardinale e della sua corte.
Etimologia

Deriva da “capra” e in passato indicava gli alloggi e le stalle ove riposavano le capre ed i pastori

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.